Le menhir et le château de la Roche Goyon
Le menhir et le château de la Roche Goyon

Le menhir et le château de la Roche Goyon

press to zoom
Le menhir et le château de la Roche Goyon
Le menhir et le château de la Roche Goyon

Le menhir et le château de la Roche Goyon

press to zoom
Le menhir et le château de la Roche Goyon
Le menhir et le château de la Roche Goyon

Le menhir et le château de la Roche Goyon

press to zoom
1/26

Il menhir de La Latte

 

Il menhir di Forte La Latte, chiamato regolarmente menhir di Gargantua, è una pietra incastonata nel granito come un finissimo obelisco. (2,64 m di altezza e 0,49 m di larghezza e 0,24 m di spessore)

Anticamente era sormontato da una croce.

È probabilmente durante questa cristianizzazione che il menhir originale fu ridimensionato altrettanto finemente.

 

Si trova nel parco del castello, sulla strada privata che porta a Fort La Latte.

 

È stato spezzato in due durante le riprese dei "Vichinghi". Possiamo ancora vedere la traccia sul menhir.

 

Aveva molti nomi, l'ago del guerriero (sulle carte più antiche), il menhir di Fort La Latte, il dito di Gargantua, il dente e persino il sesso.

 

 

 

 

 

 

Leggende:

 

Esistono diverse leggende legate a questo menhir.

 

- Gargantua avrebbe perso il dente o il dito quando avrebbe voluto attraversare la Manica per raggiungere la costa inglese. Le tracce dei suoi zoccoli e del suo bastone sono ancora visibili nella roccia, ai piedi del menhir.

- Gargantua sarebbe morto a Cape Frehel dopo un duro combattimento con i Korrigans. Si dice che gli isolotti che si vedono nel mare siano pezzi del Gigante e che il menhir rappresenterebbe il suo dito che sarebbe caduto in questo luogo e poi sarebbe rimasto conficcato nel terreno.